Domenica 26 aprile, Galatina si è risvegliata guardando ad oriente. E questo non per ammirare il sole che sorge. O meglio, non soltanto. Ma soprattutto perché nel suo centro di Piazza Alighieri, una numerosa folla di appassionati e curiosi si è radunata per celebrare l’antica arte marziale del Tai ji quan, in quella che è ormai istituzionalmente riconosciuta come Tai ji day: la giornata mondiale, appunto, del Tai ji quan.
L’arte marziale della lunga vita, praticata in Cina da millenni orsono, approda così nel Salento e Galatina si erge a capitale di tutti coloro che si lasciano stregare dal fascino della profonda quanto straordinaria cultura orientale.

Artefice di una manifestazione coinvolgente, in linea con quel calore diffuso e quella serenità d’animo che solo una bella giornata di sole (proprio come quella della trascorsa domenica) sa infondere, è stata la ASD Polisportiva Zen Shin di Galatina del M° Antonio Buono, da sempre attenta, non solo all’insegnamento delle arti marziali cinesi e tailandesi, ma anche alla diffusione della dimensione culturale che le attraversa.


E così il M° Luigi Luchena (esperto maestro di Tai ji quan che insegna nella polisportiva galatinese) ed i suoi allievi hanno dato vita ad un evento di sicuro interesse, al quale Galatina ha risposto con curiosità ed entusiasmo, mostrando apprezzamento verso una disciplina marziale che mira, al di là degli ermeneutici concetti di combattimento velati nelle sue dolci movenze, soprattutto a garantire un alto livello di salute psico-fisica dei praticanti.

ViRus

LEAVE A REPLY