Come da tradizione, si è svolto anche quest’anno, a Termoli, il “Torneo Italia ASI di Kung Fu, Sanda e Semi-Sanda”, giunto alla quindicesima edizione, dodicesima dedicata alla memoria di Massimo De Palma.
L’evento è ormai un cult nel mondo del Kung Fu, al quale partecipano centinaia di atleti provenienti da ogni parte d’Italia, come conferma anche l’edizione 2017, tenutasi lo scorso 4 e 5 marzo, che ha visto fronteggiarsi ben 140 atleti per le competizioni di “forme” ed addirittura 240 atleti per le competizioni di combattimento.
Immancabile la partecipazione della ASD Polisportiva Zen Shin di Galatina: una squadra forte e numerosa in grado di conquistare addirittura 26 medaglie di cui 10 d’oro, 10 d’argento e 6 di bronzo: un risultato di grande rilievo che ha permesso all’intera compagine di piazzarsi al secondo posto nella classifica generale per numero di podi ottenuti.
Gli atleti del M° Antonio Buono anche in questa occasione dunque non hanno tradito le attese e si sono imposti di giustezza sui rispettivi avversari, confermando la bontà del percorso di crescita sportiva ed umana praticato nella scuola di arti marziali galatinese.

Otto le medaglie conquistate dalla Zen Shin nella disciplina del Sanda – il combattimento libero cinese – con le brillanti prestazioni di Francesco Maglio, Francesca Grasso, Angelica Serra e Alessio Marzo, tutti saliti sul gradino più alto del podio, Gabriele De Giorgi e Montinaro Ludovica, che hanno conquistato la medaglia d’argento, e Giorgia Mandorino ed Antonio De Donno entrambi medaglia di bronzo.

Nelle gare di “forme tradizionali e forme moderne”, invece, il Team del M° Buono ha ottenuto ben 18 medaglie, così ripartite nelle varie categorie:
– Cat. “Forme a mani nude”: oro per Diego Pellegrino, Miriam Buono e Marianna Panico; argento per Caterina Mariano, Sahara Salerno, Giorgia Mandurino e Rebecca Tundo; bronzo per Giulia Forletti e Montinaro Ludovica;
– Cat. “Forme con arma corta”: oro per Giulia Forletti; argento per Francesca Grasso e Giorgia Mandurino; bronzo per Angelica Serra;
– Cat. “Forme con arma lunga”: oro per Alessandro Cafaro, Angelica Serra e Rebecca Tundo; argento per Francesca Grasso, Giulia Forletti e Miriam Buono; bronzo infine per Giorgia Mandurino.

Buone prestazioni, infine, anche per Antonio De Paolis, Stefano Salerno, Vittoria Palumbo, Chiara Bruno e Vladimir Pastore, i quali non sono però purtroppo riusciti a centrare il podio.

I risultati ottenuti evidenziano la solidità di un gruppo in costante crescita, composto anche da atleti giovanissimi, bella speranza di un futuro sempre più roseo per la storica Zen Shin Galatina.

ViRus

SHARE
Previous articleRing War: la galatinese Coluccia vince il titolo “Pro”
Next articleZen Shin: nuova qualifica per il M° Luigi Luchena
Vincenzo Russo
Vincenzo Russo è avvocato del Foro di Lecce e dottorando di Filosofia del Diritto presso l'Università degli Studi di Genova. Esperto di progettazione su bandi e avvisi pubblici destinati alla concessione di contributi a fondo perduto per enti pubblici e privati, collabora con l'ASD Polisportiva Zen Shin in qualità di consulente legale e articolista, ricoprendo altresì la carica di segretario.

LEAVE A REPLY