Settembre. La nuova stagione sportiva è appena iniziata, eppure: “Pronti-Via!” e sono subito grandi emozioni per le arti marziali. Lo scorso 27 settembre, infatti, ha avuto luogo, presso l’Hotel S. John di Sesto San Giovanni (MI), la Convention nazionale di tutte le scuole d’Italia affiliate a Muay Thai Spirit (in seguito: MTS), logo che ad oggi, sotto l’egida della FIKBMS, identifica numerosissime società con lo scopo di praticare e diffondere l’autenticità dei valori di una disciplina marziale antica quanto affascinante, qual è la Muay Thay, appunto.

Alla Convention, alla quale hanno partecipato oltre 100 società provenienti da ogni parte d’Italia, isole comprese, ha presenziato anche il M° Antonio Buono, direttore sportivo della Zen Shin di Galatina e membro del Consiglio Nazionale MTS. Si è trattata di una riunione molto importante nella quale è stato fissato il calendario agonistico della nuova stagione e, soprattutto, è stato preso l’impegno ufficiale di puntare sulla promozione dei giovani atleti, garantendo loro maggiori occasioni di crescita agonistica durante l’anno. Proprio a tal fine, la predetta Convention ha sancito l’obbiettivo di costituire, con costi a carico esclusivamente della MTS, una rappresentativa nazionale di III e II serie composta da atleti agonisti selezionati sulla base del punteggio ottenuto dagli stessi durante l’intera stagione sportiva, i quali affiancheranno poi gli atleti Professionisti nello splendido scenario del Last Man Standing, competizione marziale programmata per il 23 aprile prossimo, a Birmingham (UK).

E la prima occasione per cominciare a guadagnarsi i punti necessari all’ottenimento dell’agognata convocazione azzurra si è registrata nella stessa giornata congressuale, con la competizione Out of Fire 2, svoltasi appunto nel pomeriggio del 27 settembre, presso la Palestra DE GYM 2.0 di Sesto San Giovanni.

All’evento hanno preso parte anche diversi atleti della Zen Shin di Galatina, diretti come sempre dallo sguardo sapiente del M° Buono. La rappresentativa galatinese ha ancora una volta impressionato, soprattutto con la prestazione di Giuseppe Palumbo (cat. 57 Kg) il quale ha conquistato l’oro con una performance di altissimo livello che gli è valsa l’invito ufficiale del promoter ad incrociare i guantoni con D’Aquino, Campione Italiano in carica (III serie), in un incontro da tenersi a brevissimo, già sabato 3 ottobre a Firenze. Da sottolineare anche l’ottima prestazione di Emanuele Gemma (cat. 57 Kg), altro atleta della Zen Shin che, al suo debutto assoluto, ha ben figurato conquistando un ottimo pari.

Escono invece sconfitti dal quadrato di gara Andrea Ferreri e Pierantonio Mengoli, i quali avranno certamente tantissime occasioni per rivalersi, in una stagione agonistica quanto mai ricca di eventi e di emozioni assicurate!

ViRus

SHARE
Previous articleMuay Thai: La Zen Shin all’Out for Fire di Milano
Next articleNutrizione bioenergetica: corso intensivo alla Zen Shin
Vincenzo Russo
Vincenzo Russo è avvocato del Foro di Lecce e dottorando di Filosofia del Diritto presso l'Università degli Studi di Genova. Esperto di progettazione su bandi e avvisi pubblici destinati alla concessione di contributi a fondo perduto per enti pubblici e privati, collabora con l'ASD Polisportiva Zen Shin in qualità di consulente legale e articolista, ricoprendo altresì la carica di segretario.

LEAVE A REPLY