Ring War – The best fighters in the world. Questo il nome del grande evento internazionale dedicato agli sport da combattimento, andato in scena lo scorso 28 febbraio, presso il Palasesto di Sesto San Giovanni (MI), ed organizzato dal coordinatore nazionale della Muay Thai in FIKBMS, M° Diego Calzolari.

Un evento epico, nel quale si sono sfidati atleti tra i più forti combattenti internazionali del momento, con l’assegnazione dei Titoli Italiani Pro Muay Thai FIKBMS (cat. -67 Kg e -54,500 Kg) e dei Titoli Mondiali WMO Muay Thai World Championship (cat. -59 Kg e -72,500 Kg).

Bello segnalare come, in questo tempio delle arti marziali, abbia trovato spazio anche il Salento, degnamente rappresentato dalla Zen Shin di Galatina, del M° Antonio Buono, scuola non nuova a prestazioni di grande spessore tecnico ed agonistico, i cui atleti hanno portato a casa risultati importanti, oltre ad un’accresciuta esperienza internazionale, certamente fondamentale nella crescita umana e sportiva di ogni Fighter. In particolare, nella frazione mattutina dell’evento, la compagine galatinese ha ottenuto ben due vittorie, con Giuseppe Palumbo nella categoria -57 Kg e con Pierantonio Mengoli nella categoria -63,500 Kg, ed un pari con Claudio Trovatello nella categoria -56 Kg. Menzione a parte merita un altro atleta di scuola Zen Shin, Simone Chittano, impegnato nel primo match internazionale della serata. Chittano, opposto al temuto veterano Leko Wright (inglese della Black Widow), esce suo malgrado sconfitto da un match disputato comunque con grande autorevolezza e purtroppo terminato anzitempo, alla fine del secondo round, a causa di un taglio all’altezza dell’arcata sopraccigliare che ha indotto l’arbitro, su consiglio del medico di gara, a sospendere l’incontro, nonostante l’atleta salentino avesse ostentato una ferma volontà di continuare.

Match clou dell’intera manifestazione è stato poi certamente quello tra il fortissimo tailandese Sayok Pumpangnunag ed il portoghese Diogo Calado, conclusosi con la vittoria del primo che ha così conquistato la prestigiosissima cintura di Campione del Mondo di Muay Thai per la categoria -72 Kg.
Sayok, fresco vincitore del titolo iridato, sarà peraltro ospite del M° Antonio Buono presso la Zen Shin di Galatina, il prossimo 4 marzo, insieme al Maestro Narit La Orthae “Dam”, suo connazionale, per un intenso stage suddiviso in tre sezioni, la prima della quale, in mattinata, riservata agli insegnanti; la seconda, nel pomeriggio, riservata agli atleti agonisti; la terza, infine, in serata, aperta alla partecipazione di tutti gli interessati. Una grande occasione, insomma, per apprendere l’intima essenza della Muay Thai da chi questa disciplina ce l’ha nel sangue per cultura e tradizione.

ViRus

chittano_leko

SHARE
Previous articleSettimana del Benessere
Next articleKung Fu – Trofeo Nazionale Città di Ferno: pioggia di medaglie per la Zen Shin di Galatina
Vincenzo Russo
Vincenzo Russo è avvocato del Foro di Lecce e dottorando di Filosofia del Diritto presso l'Università degli Studi di Genova. Esperto di progettazione su bandi e avvisi pubblici destinati alla concessione di contributi a fondo perduto per enti pubblici e privati, collabora con l'ASD Polisportiva Zen Shin in qualità di consulente legale e articolista, ricoprendo altresì la carica di segretario.

LEAVE A REPLY